MRSI MOVIMENTO         

   RICERCA

             SCIENTIFICA ITALIANA

 

COMUNICATI STAMPA e NEWS

 

 

MRSI: A TREMONTI PIACE IL NOSTRO PROGRAMMA SU RICERCA E UNIVERSITA'                                                                                                                                                                                                                                                      All' Onorevole Giulio TREMONTI e al 3L piace il nostro programma e ci risponde con un Tweet :"@movimentomrsi buonasera, ho ricevuto la vostra email ed il vostro programma mi sembra serio e fattibile. " e noi del MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA ,come promesso lo sosterremo per le elezioni politiche come avevamo già annunciato nel nostro spot elettorale: "avremo sostenuto quei partiti e coalizioni che avrebbero appoggiato il nostro programma su Ricerca e Università"

Pres. Paolo Pelini MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA

 

PAOLO PELINI (MRSI) NO MATRIMONI GAY! LETTERA APERTA ALLA STAMPA SU PROPOSTA DI LEGGE MATRIMONI GAY

Su questo argomento mi trovo d’accordo con la Bindi e con Casini.

Sono pronto a dare la massima visibilità in caso di approvazione di una
simile legge a qualunque iniziativa di referendum per abrogare una
simile legge se mai dovesse essere approvata in parlamento. chi è
Cristiano non può accettare Matrimoni o adozioni tra Gay.

 Se passa questa moda l'Umanità rischia l'estinzione

Voglio in fine citare il Levitico:
(Levitico 18,22 Non avrai con maschio relazioni come si hanno con
donna: è abominio. 23 Non ti abbrutirai con alcuna bestia per
contaminarti con essa; la donna non si abbrutirà con una bestia; è una
perversione.

(Levitico 18, 22-23)
24Non vi contaminate con nessuna di tali nefandezze; poiché con tutte
queste cose si sono contaminate le nazioni che io sto per scacciare
davanti a voi. 25 Il paese ne è stato contaminato; per questo ho
punito la sua iniquità e il paese ha vomitato i suoi abitanti. 26Voi
dunque osserverete le mie leggi e le mie prescrizioni e non
commetterete nessuna di queste pratiche abominevoli: né colui che è
nativo del paese, né il forestiero in mezzo a voi. 27 Poiché tutte
queste cose abominevoli le ha commesse la gente che vi era prima di
voi e il paese ne è stato contaminato. 28 Badate che, contaminandolo,
il paese non vomiti anche voi, come ha vomitato la gente che vi
abitava prima di voi. 29Perché quanti commetteranno qualcuna di queste
pratiche abominevoli saranno eliminati dal loro popolo. 30 Osserverete
dunque i miei ordini e non imiterete nessuno di quei costumi
abominevoli che sono stati praticati prima di voi, né vi contaminerete
con essi. Io sono il Signore, il Dio vostro”.
Pres. Paolo Pelini Movimento Politico On-Line di Centro Destra
MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA

 

 

 

IN ITALIA VANNO AVANTI SOLO LE RICERCA PRECONFEZIONATE
 

06/02/2012

PAOLO PELINI (MRSI) In Italia si possono sviluppare solo ricerche preconfezionate su mutazioni genetiche e poco altro. Mentre ricerche innovative che escono fuori da canoni o da concetti

prestabiliti dalla casta non sono ammesse.

Questa è la verità del nostro paese qui in fatti se uno prova a sviluppare una ricerca senza appoggi da parte di docenti o prova a sviluppare concetti nuovi viene boicottato ed escluso.

Ma chissà perchè quando un Italiano fa all'estero queste ricerche che in Italia vengono considerate assurde magicamente funzionano come se fossimo in un altro pianeta.

In un Paese normale la validità di una Teoria o Ricerca dovrebbe essere verificata in base ai dati e non sulla base di pregiudizi nei confronti di chi la presenta.

Questo purtroppo in Italia non avviene e chi come me potrebbe aver sviluppato una ricerca veramente importante si trova tagliato fuori e boicottato o peggio.

Voglio Rinnovare il mio appello agli Italiani affinché denuncino le prepotenze della Casta che Blocca la Ricerca in Italia e un Appello alle massime cariche dello stato affinché ascoltino noi e il grido di chi vuole veramente salvare la Ricerca In Italia

Paolo Pelini

Presidente MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI

 

 

 

APPELLO AGLI ITALIANI DENUNCIAMO LE ANGHERIE DELLA CASTA PER NON SOCCOMBERE!
31/01/2012


PAOLO PELINI (MRSI): In Italia come più volte ho cercato di denunciare
è presente una Casta nascosta quella dei Ricercatori che come una
piovra controlla quali ricerche e chi può fare determinate ricerche
non in base al merito delle singole ricerche o dei dati ma in base
alla persona o ai suoi titoli.
Purtroppo contemporaneamente vedo una sorta di rassegnazione da parte
di chi dovrebbe contrastare questo sistema malato come I Politici
ecc... e da parte di alcune persone che si limitano molte volte troppe
a dire, che si deve investire su i giovani salvo poi lasciare tutto
come prima o limitarsi a dire: “purtroppo ci sono tanti giovani che
vanno all'estero” con aria di rassegnazione, una rassegnazione
pericolosa e distruttiva a mio avviso!
Per questo Voglio lanciare un appello a tutte quelle persone:
Ricercatori,Studenti ecc... che sono state vittime della Casta o si
ritengono vittime di essa a denunciare queste cose sul web per
combattere insieme Casta e la rassegnazione.
Solo cosi potremmo togliere il velo che nasconde la Casta e sconfiggerla.
Questo appello lo voglio rinnovare  anche ai Politici che tengono al
bene del nostro paese, ci aiutino e ci ascoltino, per il bene del
paese. Perché o si comincia ad' investire sulla vera Ricerca
Scientifica o il paese muore. Continuare a tacere significa essere
complici della Casta!
Paolo Pelini Presidente MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI
--
*Movimento Politico On-Line di Centro Destra
MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA*

 

 

 

Paolo Pelini (MRSI):  LETTERA PUBBLICA L'ultima prova d'appello per la Ricerca in Italia
 
 30/01/2012
 
PAOLO PELINI (MRSI): Dopo la mia Lettera di Denuncia del 12 agosto 2011 Pubblicata su alcuni Quotidiani e siti internet sulla presenza di una Casta che blocca la Ricerca Scientifica in Italia, mi sarei aspettato un sussulto da parte della società civile e del mondo politico per contrastare questo preoccupante fenomeno o meglio questo cancro di cui è malato il nostro paese.
Purtroppo devo constatare che non è cosi, in quanto i media a parte qualche giornale online e qualche giornale di partito non hanno dato minimamente risalto alla mia lettera e di politici non si è visto neanche l'ombra a parte i soliti messaggi ai giovani e alla ricerca che ormai sono minestra riscaldata .
Io non intendo rassegnarmi a questa passività che porta centinaia di giovani a dover andare all'estero per far valere le proprie idee perchè in Italia c'è un sistema che dice: “o mangi questa minestra o salti dalla finestra” costringendo noi giovani a dover scendere a compromessi o come ho già detto a dover far diventare padroni di una ricerca il Prof. di turno per avere in cambio un appoggio.
Non permetterò a queste persone di affondare il nostro paese.
Per salvare l'Italia e uscire dalla crisi bisogna investire sulla ricerca vera
Gli Italiani Vogliano una Italia diversa.
Questa è l'ultima prova d'appello per il nostro paese, non sciupiamola.
Pres.Paolo Pelini
MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA




LETTERA:
Ho deciso di scrivere questa Lettera Aperta per denunciare quello che da tempo sostengo su facebook e su altri blog ma che la classe dirigente e il mondo politico sembra non vedere o far finta di non vedere. In Italia c'è una casta che impedisce la vera ricerca scientifica. Non è una frase fatta ma la pura e semplice e ai me' drammatica verità! Questo nepotismo o ostruzionismo chiamatelo come volete, io l'ho subito in prima persona Ho sviluppato una ricerca su alcuni batteri del genere pseudomonas che secondo miei studi che ho condotto possono portare alla formazione di neoplasie al polmone. Essendo ancora uno studente ho chiesto aiuto ai miei docenti, come dovrebbe accadere in tutti i paesi normali e loro di tutta risposta mi hanno chiuso la porta in faccia senza neanche ascoltarmi o guardare i miei dati, anche dopo che ho interessato membri del parlamento e del governo anche con petizioni popolari depositate alla Camera e al Senato. Nonostante ciò, le cose non sono migliorate anzi se possibile sono addirittura peggiorate perchè da parte di qualche docente sono arrivate minacce: “se il ministro o il governo le fanno avviare la ricerca scriverò una dura lettera di protesta contro di lei” ecc... Ora io mi chiedo ma è questo il futuro della ricerca in italia ? “o fai quello che diciamo noi o sei fuori?” Io non voglio e credo neanche gli Italiani che sognano una Italia competitiva un futuro cosi! Ho proposto una alleanza come presidente del MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI alle altre forze politiche per realizzare un piano per depurare il nostro paese da queste erbacce, perchè come ho già detto , vanno estirpate perchè impediscono con minacce e ricatti la vera ricerca e solo dopo aver depurato il sistema si possono dare i finanziamenti ciò è il concime al terreno altrimenti l'erba buona e i frutti non potranno mai crescere E' un appello che rinnovo! Dobbiamo rinnovare tutto il sistema scientifico italiano, sia pubblico che privato e migliorare il sistema delle valutazioni dei progetti di ricerca. Io sono pronto a fare la mia parte e a portare le mie proposte e le proposte di chi vorrà contribuire a rendere grande come una volta il nostro paese. Aspetto che i Politici Nazionali e le Istituzioni facciano altrettanto.
Pres.Paolo Pelini
 

MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA (MRSI)


Ecco le nostre proposte concrete per riforme che l'MRSI vorrebbe sottoporre alle forze politiche. Esse sono state concepite per rendere il Paese più trasparente e competitivo.
- Più finanziamenti alla Ricerca Scientifica
- Istituire un Registro Ricerche e Teorie sul modello SIAE per garantire la Paternità della Teoria e della Scoperta per evitare furti delle singole ricerche e delle singole teorie (PRESENTATA ALLA CAMERA 28 Giugno 2011 )
-
Valutazione dei progetti di ricerca da parte di commissioni scientifiche per l'assegnazione dei fondi in anonimato, solo dopo il via libera ai finanziamenti o la bocciatura del progetto la commissione saprà il nome della persona che lo ha presentato. Questo per garantire la sicura equità e la reale valutazione in base ai dati presentati e non la valutazione della persona
-
Riorganizzazione degli enti preposti al controllo e alla assegnazione dei finanziamenti
Dare la possibilità ai Giovani di fare ricerca e di accedere ai finanziamenti anche se studenti
universitari (Questo punto è necessario perchè è arrivato il momento di ricordare che la ricerca come l'arte e la letteratura è una passione prima ancora che un lavoro e che molti giovani hanno ottime idee ma che non gli viene data la possibilità di esprimerle.)

-
Controlli sui finanziamenti assegnati
Pres. Paolo Pelini
MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA

 

 

 

29/01/2012

Il Ministro della Pubblica Istruzione e dell’Università, Francesco Profumo,
continua  ancora a mantenere il doppio incarico,MRSI chiediamo alla Lega
Nord di Presentare una mozione di sfiducia contro il Ministro Profumo


27/01/2012

Il *Ministro della Pubblica Istruzione e dell’Università, Francesco
Profumo, continua  ancora a mantenere il doppio incarico sia
come ministro, sia come  presidente del
Cnr, a dispetto della legge. Il Ministro del Governo Monti, infatti,
seppure obbligato dalla legge dello Stato 193/2004 che, all’articolo 2,
intima che “il titolare di cariche di governo non può, ricoprire altre
cariche in enti di diritto pubblico”, tuttavia continua a tenere il piede
in due staffe.
PAOLO PELINI (MRSI): Ecco chi dovrebbe abbattere la casta dei Ricercatori e
dei Baroni!
A Nome del Movimento Politico MRSI chiedo alla Lega Nord visto che è
di fatto l'unico partito che si oppone con forza al Governo Monti di
Presentare una
mozzione di sfiducia contro il Ministro Profumo.
Noi siamo dalla parte degli Italiani che protestano contro il Governo Monti.
Questo Governo deve andare a casa prima di fare danni irreparabili al
paese e di consegnare il paese in mano alla Francia e Germania.
Si  ridia la parola il prima possibile agli Italiani andando alle urne.
Presidente Movimento Politico On line di Centro Destra MOVIMENTO RICERCA
SCIENTIFICA ITALIANA MRSI

 

1/07/2011

PELINI all'AGCOM: si alla tutela del diritto d'autore, no a censure indiscriminate della Rete

Internet deve restare una fonte di libertà. E’ giusto che si tuteli il diritto d’autore che è sacrosanto, ma nello stesso tempo si deve evitare di mettere un bavaglio alla libera informazione.
Paolo Pelini
MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI

 

 

LIBERIAMO LE UNIVERSITA' DALLA SINISTRA PER RENDERLE PIù MODERNE

18/05/2011

Quando noi sosteniamo che alcune Università sono governate da professori politicizzati della sinistra che bloccano il futuro di noi giovani non lo diciamo tanto per dire. In fatti il 45% dei prof delle università è di sinistra come si evince da uno studio pubblicato 7 marzo 2010 da Repubblica dal titolo Perchè la maggioranza dei docenti universitari (e dei giornalisti) sono di sinistra (http://franceschini.blogautore.repubblica.it/2010/03/07/perche-la-maggioranza-dei-docenti-universitari-e-dei-giornalisti-sono-di-sinistra/)

Quindi quando noi diciamo che nelle nostre università la sinistra fa il buono e il cattivo tempo e non solo nelle università diciamo una cosa sacrosanta.

Noi pensiamo che questo debba cambiare restituendo equità ed imparzialità nelle nostre Università per creare una generazione di giovani che pensi con la loro testa e non una generazione che pensi con la testa di certi baroni della sinistra

Non dimentichiamo quanto successe in una delle più grandi università Italiane la Sapienza quando fu invitato PAPA Benedetto XVI ci furono proteste e lettere al rettore da parte di docenti per evitare l'intervento del PAPA all'inaugurazione del' anno accademico

Questa è la sinistra che noi abbiamo nelle nostre Università che le stanno portando alla distruzione e a una continua fuga di cervelli

In conclusione La sinistra prima di attaccare e fare manifestazioni contro il governo e contro le riforme di modernizzazione che il governo sta cercando di mettere in campo per salvare le nostre università e la scuola per renderle veramente come dovrebbero essere imparziali e un luogo dove si parli di cultura e non di politica, guardasse chi sta causando la vera fuga delle nostre eccellenze

 

MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA

 

La richiesta del OCSE di aumentare le tasse Universitarie è inaccettabile

13/05/2011

La richiesta del OCSE di aumentare le tasse Universitarie è inaccettabile, non si rendono conto dei disagi già grandi che gli studenti stanno passando dentro le università mal gestite e mal governate e dei grandi sacrifici che le famiglie già fanno per garantire ai loro figli un futuro migliore,
Bene ha fatto il Ministro della pubblica Istruzione Mariastella Gelmini a dire No!
Noi del MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA siamo pienamente d’accordo, prima le università caccino i baroni e la casta della sinistra che minaccia e offende gli studenti e il buon nome della ricerca italiana, riportando alti gli standard delle nostre università e poi saranno giustificati gli aumenti di tasse.
Paolo Pelini Presidente
MRSI

 


 

 

Fuga cervelli, dal 2000 via dall'Italia oltre 330 mila giovani MRSI: NOI PRONTI A FAR INVERTIRE LA ROTTA!

Roma, 3 mar. (TMNews) - La fuga dei cervelli dall'Italia sta diventando un fenomeno sempre più massiccio. Sono oltre 330 mila i giovani, tra i 20 e i 40 anni, emigrati dal Paese negli ultimi dieci anni. Solo l'anno scorso, secondo i dati raccolti dall'Aire (Anagrafe degli italiani residenti all'estero)
 

MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA:

Per evitare la Fuga dei Cervelli bisogna investire su una politica che metta veramente al primo posto i Giovani

su una politica che rivaluti e detti nuove condizioni sulla valutazione delle ricerche scientifiche e sulla valutazione e  assegnazione dei finanziamenti in base al merito della scoperta e non in base alla persona che la presenta,  anche usando il sistema dell'anonimato per evitare favoritismi di qualunque genere. Serve una riorganizzazione degli enti e organismi preposti alla valutazione delle ricerche e dei progetti e un registro che tuteli i singoli dal possibile furto della propria idea 

Noi siamo pronti come movimento a realizzare e portare avanti queste riforme e a snidare quella casta che impedisce il progresso e la libera ricerca. Aspettiamo l'appoggio delle altre forze politiche perchè solo dando regole certe alla ricerca italiana possiamo invertire la rotta dei nostri cervelli

Paolo Pelini Presidente MRSI

18/03/2011

IL GOVERNO CONCEDA CACCIA E BASI CONTRO GHEDDAFI

IL Governo Conceda le basi e i caccia Italiani per un intervento in Libia per difendere la democrazia e il diritto dei manifestanti e dei Libici ad avere un Governo democratico che non impone il suo volere con la forza.

Abbiamo concesso fin troppo al regime di Tripoli

Paolo Pelini Presidente MRSI

FINE

 

 

 

MRSI: NO AL REFERENDUM PER L’ABROGAZIONE DELLA RIFORMA GELMINI

 

DATA:4/03/2011 Il Nostro Movimento, MRSI Movimento Ricerca Scientifica Italiana, è pronto a mobilitare la gente e i suoi sostenitori su internet contro un eventuale referendum di abrogazione della riforma Gelmini.
Perchè noi vogliamo far avanzare la Ricerca Scientifica e i nostri Giovani verso un futuro senza caste e raccomandazioni.
Insomma verso la meritocrazia che è per l’appunto la strada imboccata da questa legge e non verso il barastro che la Casta dei Ricercatori della Sinistra vuole che sprofondi il nostro paese per paura del confronto serio con gli altri stati sulle vere ricerche.
MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI

http://www.movimentoricercascientificaitaliana.org

 

 

INTERVISTA A TUTTO CAMPO AL PRESIDENTE DEL MOVIMENTO POLITICO MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI PAOLO PELINI

IL PATRIOTTICO:
INTERVISTA A TUTTO CAMPO AL PRESIDENTE DEL MOVIMENTO POLITICO MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI
PAOLO PELINI
Domanda:
Presidente Pelini, cosa pensa dello scenario politico che si sta creando in Italia?

PELINI: Lo scenario Politico Italiano purtroppo è molto instabile e non escludo che si dovrà purtroppo presto tornare alle urne.
Purtroppo il progetto del bipolarismo è per ora naufragato e ho paura che più che un bipolarismo come dissi già in tempi non sospetti si potrebbe formare un quarto quinto polo cosa dannosissima per il paese, perché significherebbe tornare alla stagione dei cinquanta partiti in parlamento e quindi in un parlamento dove si litiga solo senza concludere nulla

Domanda: Qualcuno dice che LEI presidente ha creato questo movimento per occupare una poltrona il parlamento?

PELINI: Non intendo affatto creare l’ennesimo partito che si siede in parlamento.
Capisco quelle persone che dicono “LEI vuole prendere una poltrona !” il sospetto è legittimo ed è scaturito dal fatto che si sono creati negli anni passati troppi partiti con magari ottimi ideali di facciata solo per un posto e questo ha alimentato il sospetto giustamente. Purtroppo la gente non si fida più dei politici ed è una cosa comprensibile visto che essi hanno tradito troppe volte le aspettative degli Italiani. Io questo non lo voglio fare e per questo non voglio ne andare in piazza a fare il teatro delle urla ne sedere in parlamento senza una fusione con altri partiti per avere solo una poltrona .

Domanda: Presidente LEI a nome del suo Movimento Movimento Ricerca Scientifica Italiana MRSI ha mandato una missiva di protesta alla trasmissione televisiva Annozero. Ha avuto risposta?

PELINI:
Assolutamente No e questo è molto grave da parte della trasmissione che lei ha citato perché quella trasmissione si svolge su un canale del servizio pubblico che pagano tutti, compresi i nostri sostenitori ed è grave che il nostro movimento non venga mai rappresentato e che in quella occasione in particolare si è data voce ad una persona facendo credere che tutti gli studenti universitari e ricercatori fossero contro la riforma Gelmini, quando non è cosi!
Oltre tutto anche i media sono latitanti
Pensate solo che ad un’altra trasmissione avevo chiesto di aggiungere al nome del nostro movimento il nome del suo presidente Paolo Pelini e non ho avuto neanche qui la minima risposta.
Mentre altri movimenti soprattutto anti Berlusconi appena fanno due proteste sotto palazzo Chigi piuttosto che in piazza vengono ripresi da tutti i TG come se fossero la rappresentanza di tutta L’Italia
Ma questo non mi tocca per un motivo, il nostro movimento deve portare avanti un obbiettivo vitale per il paese, la libertà di tutti e dico tutti ricercatori studenti e gente comune di poter fare ricerca come recita art 9 della nostra costituzione e non dover sottostare a pochi per avere questa possibilità ed oltre tutto noi parliamo sulla più grande piazza del mondo Internet quindi la nostra voce spero anche grazie ai nostri sostenitori arriverà ugualmente ma il fatto grave della censura resta e deve venire a galla per il bene della democrazia .

Domanda: Presidente Pelini LEI pochi giorni fa ha lanciato un appello per chiedere al Ministro Gelmini di abolire i test di ammissione, lo trova fattibile?

PELINI: più che un appello era un auspicio. Credo però poco praticabile per questioni organizzative. spero di poter avere uno scambio di idee col ministro sul tema

Domanda: Lei pensa che L’ Italia un giorno possa tornare a contare e essere veramente competitiva nella ricerca?

PELINI:
Si, ma ci deve essere uno scatto di orgoglio che noi siamo pronti a portare avanti ed a far emergere negli italiani. Dobbiamo finirla di essere per colpa di una casta e di una baronia un paese esportatore di cervelli, ma questo lo potremmo fare solo se cambiano le cose
Per questo lancio un appello a tutti gli Italiani
Esortando gli Italiani a guardare ad’un futuro migliore e noi giovani a portare avanti le nostre idee sempre e comunque , perché il futuro è nostro e non di chi oggi ci dice sempre no!
SALUTO TUTTI
Paolo Pelini
Presidente
MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI

http://www.movimentoricercascientificaitaliana.org

 

 

 

 

 

 LETTERA AD ANNO ZERO clicca QUI PER LEGGERE

 

 

 

PROGRAMMA PER IL FUTURO:

Dopo la Riforma dell'Università, bisogna realizzare e attuare tutte quelle riforme che riguardano la ricerca pubblica e privata con una ristrutturazione del modo in cui vengono assegnati i finanziamenti, una ristrutturazioni degli enti di controllo e la realizzazione di tutti quelle iniziative volte a tutelare le nostre migliori menti da chi vuole farli emigrare, come la realizzazione del registro delle ricerche e teorie per tutelare la paternità delle scoperte e molte altre iniziative che siamo pronti a portare in campo per il bene della ricerca italiana

Ma siamo pronti a dare anche il nostro contributo per migliorare ancor di più la sanità e l'Istruzione.

Siamo convinti che riusciremo a realizzare con l'aiuto di tutte le forze politiche responsabili del Centro destra e della Destra questi nostri progetti per il Futuro dell'Italia

Paolo Pelini

Presidente del Movimento Politico

MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI

 

 

 

 

 

DATA:15/12/2010

A nome del Movimento Politico Movimento Ricerca Scientifica Italiana MRSI

con Questa Nota vorrei chiedere agli Organi di informazione Nazionali di essere un po' più precisi e meno generiche per quanto riguarda gli scontri avvenuti ieri Martedi 14/12/2010 nel centro della Capitale

da parte di facinorosi

e di non generalizzare come si è fatto dicendo la Protesta degli Studenti contro il Governo perchè quelle persone come più volte ho avuto modo di ricordare non rappresentano a fatto il pensiero degli studenti Italiani che vogliono studiare e tifano per una riforma che gli dia speranza per l'avvenire,m mentre rappresentano quella casta e baronia che vuole mantenere immutata la situazione di Statusquo delle nostre università per costringere i giovani che non si piegano alle loro volontà ad migrare dalla nostra PATRIA

Movimento Politico MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI


 

PRIMO PIANO:

Noi Cerchiamo una alleanza o una fusione con quei partiti Politici di Centro Destra che hanno a cuore la libertà di permettere di poter fare ricerca scientifica senza pressioni

Se questo non sarà possibile creeremo il più grande movimento politico su internet per far sentire la nostra voce e per difendere i diritti  di chi per colpa della Casta dei Ricercatori e dei Baroni di Sinistra e costretto ad andare all'estero.

MOVIMENTO POLITICO MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI

FINE COMUNICATO

 

NO AL RITIRO DELLA LEGGE SULLA RIFORMA UNIVERSITARIA

Il nostro movimento è contrario al Ritiro della legge Sulla Riforma Universitaria come suggerito dall'Onorevole FINI.
La Riforma è indispensabile per il bene dell'Università per eliminare i Baroni della Sinistra.
I soldi Si troveranno, ne siamo certi.
Movimento Politico MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI
http://www.movimentoricercascientificaitaliana.org

 

 

 

19/10/10

LA SINISTRA NON STRUMENTALIZZI LE PAROLE DI NAPOLITANO SULL' UNIVERSITA'

La Sinistra non strumentalizzi le Parole di Napolitano per chiedere le dimissioni del Ministro Gelmini Il nostro Movimento Politico MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI sosterrà il Governo e il Ministro Gelmini fino in fondo. Se non si fa una riforma non solo del sistema Universitario ma dell'intero sistema della assegnazione e valutazione dei progetti di ricerca in base al merito del progetto presentato e non alle conoscenze, amicizie o tessere che una persona ha. Dando i finanziamenti andiamo solo ad ingrassare le vacche grasse della sinistra che sono nella nostre università e nel mondo scientifico che bloccano quei ricercatori che non si sottomettono ai loro voleri e li spingono ad emigrare. Il nostro movimento Politico MRSI sta conducendo una campagna di sensibilizzazione su internet su questo problema della casta dei ricercatori che soffocano i giovani e i ricercatori meritevoli perchè qui in Italia l'unico modo per poter fare una ricerca è passare da ideatore a semplice assistente. Le Proteste che si sono tenute sono proteste tutt'altro che a favore della Ricerca scientifica ma sono dettate da quella casta e baroni della sinistra che vogliono mantenere quello stato. NOI SIAMO COL GOVERNO

MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI

 

COMUNICATO Movimento Politico MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI

 

non bisogna abbassare la soglia di attenzione sui problemi della ricerca perchè è quello che vuole la casta dei ricercatori

 

Vorrei Ringraziare tutti i miei sostenitori e i sostenitori del MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA per il continuo sostegno che mi dimostrano.
ITALIA sta attraversando un periodo difficilissimo con la crisi ma la realtà è che L’Italia in alcuni campi come quello scientifico è da decenni che sta subendo una crisi per colpa della troppa burocrazie di persone che decidono con tutto tranne che criterio scientifico quali ricerche devono essere fatte e quali no ,mentre si finanziano ricerche assurde chissà con quale merito.
Non si da spazio ai giovani almeno che non si umilino ad essere sfruttati senza il minimo riconoscimento.
So di essere ripetitivo ma non bisogna abbassare la soglia di attenzione su questi problemi perchè è quello che vogliono quelle persone (LA CASTA DEI RICERCATORI) per continuare a fare i loro affari indisturbati e a prendere i soldi pubblici senza controlli
Paolo Pelini Presidente MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA

 

Ogni anno perdiamo intorno agli 8 miliardi di euro a causa della “fuga di cervelli”,una fuga che conta più di 30mila unità/anno

 

Ogni anno perdiamo intorno agli 8 miliardi di euro a causa della “fuga di cervelli”, una fuga che conta più di 30mila unità ogni anno (dati anno 2000) ma come si fa a dare torto a chi in Italia non viene riconosciuto meritevole di attenzione per colpa di pochi soggetti e gli si impedisce di sviluppare le proprie ricerche almeno che non si riduca a passare da ideatore o scopritore a semplice aiutante di chi almeno cosi si dice ha più esperienza di lui? vedendosi cosi di fatto espropriato della propria ricerca?
Paolo Pelini Presidente
MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA

 

UN FUTURO DIVERSO PER LA RICERCA SCIENTIFICA

 

Qui in Italia c’è stato sempre impedito a noi Giovani di emergere e poter fare ricerca scientifica libera, se non avevi l’appoggio,se non eri figlio o se non avevi la tessera di qualche partito.
Perchè se sei un giovane studente ricercatore non meriti attenzione o come dicono secondo loro non hai esperienza, per questo motivo le nostre migliori menti sono sempre dovute andare all’estero e stranamente li le ricerche che qui in Italia non sono valide magicamente funzionano “sarà l’aria estera!” noi del MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA vogliamo cambiare questa mentalità, vogliamo che un giovane o un ricercatore possa essere valutato per il merito delle sue scoperte o tesi e non per la persona che gli sta dietro.

Insieme possiamo farcela defenestriamo quelle persone che vogliono fare ricerca solo per fare cassa o carriera, la ricerca è una passione!

 

BASTA CHINARE LA TESTA, UN FUTURO DIVERSO PER LA RICERCA SCIENTIFICA

 

troppi e per troppo tempo si è dovuto chinare la testa e andare via dal nostro paese per un potere insito che non permetteva ai giovani ricercatori o semplici appassionati di scienza e non solo, di emergere e fare carriera senza appoggi o senza il bene placido di questo potere. è ora di finirla L’italia è anche nostra e ce la riprenderemo! facciamo si che questo non sia solo un messaggio ma la realtà

http://www.movimentoricercascientificaitaliana.org

 

CREAZIONE DI UNA RETE DI BLOG E SITI CONTRO LA CENSURA DELLA STAMPA PER FAR CONOSCERE IL NOSTRO MOVIMENTO

 

Visto la censura della Stampa nei confronti del nostro movimento creeremo una rete di blog e siti e quant’altro per far conoscere il nostro Movimento Politico per liberare L’italia dalle baronie e dalla casta che si trova nelle nostre università della sinistra e non solo

il nostro movimento con o senza l’auto della stampa diventerà un grande movimento nazionale per liberare L’ITALIA e ridare un futuro certo e migliore ai giovani per non vederli più andare via dal nostro paese

MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI

http://www.movimentoricercascientificaitaliana.org

 

IL Presidente del Movimento Politico MRSI Movimento Ricerca Scientifica Italiana contro la censura messa in atto dalla Stampa e Media nei confronti del Movimento

15/10/2010 - Con Questo Comunicato Vogliamo denunciare la censura messa in atto da parte della stampa nazionale nei confronti del nostro movimento politico Movimento Ricerca Scientifica Italiana MRSI, che se pur sollecitata con nostre numerose E-mail non ha ritenuto minimamente necessario pubblicare sui propri giornali o agenzie la notizia della nascita del nostro movimento di centro destra a favore della libertà della ricerca scientifica italiana 
Presidente del MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA
Paolo Pelini

 

 

 

LE PROTESTE ANTI-RIFORMA GELMINI  SONO CONTRO LA RICERCA E IL PROGRESSO

DATA: 9/10/2010

Le Proteste che si sono tenute ieri davanti al Ministero dell'istruzione sono proteste tutt'altro che a favore della Ricerca scientifica e del Progresso ma sono dettate da quella casta e da quei baroni della sinistra che vogliono mantenere quello status di intoccabili e decidere su tutto e su tutti ma sopra tutto, forgiare i giovani a loro immagine e somiglianza e come abbiamo sempre detto costringere i giovani e i ricercatori ad emigrare se non stanno a i loro voleri o alle loro condizioni. Noi questo non lo vogliamo! Esortiamo il Governo e il Ministro Gelmini ad andare avanti con le riforme. Noi finche si continuerà su questa strada di riforma e cambiamento per il progresso del nostro paese ci saremo sempre a sostenere il governo Berlusconi.  Rilanciamo ancora una volta il nostro progetto di alleanza con tutti i partiti e movimenti di Centro Destra e Destra di governo e non,  che vogliono la libertà e il progresso della ricerca scientifica

NO A MODIFICHE SULLA LEGGE 40

DATA:7/10/2010

La posizione del Movimento Politico MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA sulla fecondazione eterologa o LEGGE 40 è di difesa della attuale LEGGE 40 e contraria a qualunque modifica o stravolgimento della volontà popolare.

Il Popolo Italiano con Referendum è stato chiaro, siamo pienamente d'accordo col Sottosegretario alla Salute On. Eugenia Roccella e col Governo,

 

www.movimentoricercascientificaitaliana.org © 2010 Movimento Ricerca Scientifica Italiana